Woman Life Freedom
Manifesto a sostegno del movimento per
la liberazione delle donne in Iran.
Woman Life Freedom
Manifesto a sostegno del movimento per la liberazione delle donne in Iran.
woman life freedom poster
Woman Life Freedom
Manifesto, 100×70 cm

2022 © Nicola-Matteo Munari
woman life freedom poster
La griglia costruttiva, costituita
da un massimo di 112.000 micro moduli con lato di 0,25 mm.

2022 © Nicola-Matteo Munari
woman life freedom poster
Versione del manifesto
con i colori invertiti.

2022 © Nicola-Matteo Munari
Nell’autunno 2022 sono stato invitato a sostenere il movimento Woman, Life, Freedom per la liberazione delle donne iraniane contribuendo con il disegno di un manifesto, pensato per essere esposto insieme a quelli realizzati dagli altri progettisti invitati a partecipare.

Molti importanti artisti, pittori, illustratori e progettisti grafici hanno dato il proprio contributo, tra i quali Armando Milani, Shin Matsunaga, Michael Vanderbyl, Isidro Ferrer, Leonardo Sonnoli, Mervyn Kurlansky e Niklaus Troxler. In questo modo, un’unica, potente dichiarazione, espressa attraverso molte voci diverse tra loro, è stata alzata con fermezza a condanna della tirannia e in sostegno dei diritti civili.

Dopo aver preso in considerazione varie idee che ruotavano attorno alle immagini più simboliche della lotta per la liberazione delle donne iraniane, ho deciso di realizzare un manifesto tipografico—senza illustrazioni e senza fotografie—scegliendo di concentrare tutta l’attenzione sul messaggio stesso della comunicazione.

Il manifesto realizzato attinge intenzionalmente alla storia della grafica e in particolare a quella dei manifesti disegnati per promuovere la pace e la libertà, scegliendo come esempio più emblematico il famoso poster ideato nel 1969 da John Lennon e Yoko Ono—War is Over!—senza citarlo direttamente, ma evocandolo attraverso un manifesto fatto di solo testo, in nero su bianco.

Poiché il messaggio da comunicare attraverso il manifesto è realmente importante, non penso che ci fosse bisogno di altro se non del testo stesso del messaggio, composto nel modo tipograficamente più impattante e visivamente più efficace

Proporzioni, allineamenti e distanze tra le le lettere sono state attentamente calibrate attraverso la progettazione di una griglia modulare costituita da un massimo di 112.000 micro-moduli che ha permesso di costruire in modo preciso e rigoroso l’intera geometria della composizione tipografica.

Il risultato è un manifesto visivamente forte ed efficace, che promuove un messaggio a sostegno della libertà delle donne con piena convinzione, senza dubbi e senza compromessi.

—Nicola-Matteo Munari

Committente
Woman,Life,Freedom

Promotore
Morteza Majidi

Progettazione
Nicola-Matteo Munari

Assistente
Daniela Arabia

Periodo
2022