AR | Aldo Rossi
Catalogo per la riedizione della storica collezione
di mobili disegnata da Aldo Rossi per UniFor.
AR | Aldo Rossi
Catalogo per la riedizione della storica collezione di mobili disegnata da Aldo Rossi per UniFor.
archiviounifor unifor aldo rossi
AR | Aldo Rossi
Catalogo, 26×19.5 cm
24 pagine

Ph. © Nicola-Matteo Munari
archiviounifor unifor
Dettaglio della rilegatura bodoniana con i piatti di copertina a filo
del dorso, rivestito in tela rossa.

Ph. © Nicola-Matteo Munari
griglia tipografica modulare
Il reticolo tipografico composto
da 884 moduli quadrati,
appositamente concepito per impaginare il catalogo.

2021 © Nicola-Matteo Munari
ARCHIVIOUNIFOR

AR è il primo catalogo progettato per ARCHIVIOUNIFOR, collezione dedicata alla riedizione di mobili storici disegnati per UniFor—leader internazionale nel settore dell’arredo ufficio—da alcuni tra i più importanti architetti e designer del ’900.

Il primo volume, pubblicato in occasione della Milano Design Week, è dedicato ad Aldo Rossi (1931-1997), architetto e teorico dell’architettura di fama internazionale, primo italiano vincitore del prestigioso Pritzker Prize, maestro del postmodernismo di cui fu un interprete originale.

Nel catalogo sono illustrati quattro tra i suoi arredi più iconici: la poltrona Parigi, la sedia Museo, il tavolo Consiglio e la libreria Cartesio, disegnati tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90—opere emblematiche di quell’idea di arredi come architetture, vicina al pensiero di Rossi.
archiviounifor unifor aldo rossi
2021 © Nicola-Matteo Munari
unifor aldo rossi parigi gabriele basilico
2021 © Nicola-Matteo Munari
unifor aldo rossi consiglio
2021 © Nicola-Matteo Munari
aldo rossi bonnenfanten museum
2021 © Nicola-Matteo Munari
Passato/Presente/Futuro

Il catalogo è suddiviso in due sezioni principali, entrambe definite dall’apparato iconografico, espressione del passato e del presente: la prima attraverso le fotografie di repertorio di Gabriele Basilico (1944-2013)—uno dei più importanti maestri della fotografia contemporanea—e la seconda da quelle delle riedizioni, scattate da Alberto Strada.

La struttura del catalogo è ulteriormente scandita da una terza serie di fotografie di dettaglio—appositamente scattate dal fotografo tedesco Amos Fricke—che nella loro astrazione futurista rappresentano l’esaltazione della geometria nella sua purezza—una proiezione della forma attraverso il tempo.
archiviounifor unifor aldo rossi parigi
Ph. © Nicola-Matteo Munari
archiviounifor unifor aldo rossi
Copertina, risguardi e pagina centrale con le foto di
dettaglio che segnano le diverse sezioni del catalogo.

2021 © Nicola-Matteo Munari
archiviounifor unifor aldo rossi
Ph. © Nicola-Matteo Munari
 La griglia, chiamata reticolo tipografico, costituisce un’invenzione grafica originale, che ha permesso soluzioni compositive definite da regole di funzionamento differenti da quelle della canonica impaginazione tipografica.
Il reticolo tipografico

Una speciale griglia tipografica micro-modulare, composta da 884 moduli quadrati, è stata appositamente concepita affinché fosse possibile strutturare ogni elemento del catalogo, inclusa la grafica di copertina, dando luogo a una composizione rigorosamente geometrica.

La griglia, chiamata reticolo tipografico, costituisce un’invenzione grafica che ha permesso soluzioni compositive originali, definite da regole di funzionamento differenti da quelle della canonica impaginazione tipografica.

Nonostante la complessa modularità che contraddistingue la griglia, e che già risulta evidente nel cartiglio tecnico riprodotto sulla copertina, le pagine si distinguono per la precisa semplicità e per il senso di compostezza di matrice classica—un ordine simmetrico evocativo dell’opera aldorossiana.
touch down unit molteni molteni&c studio klass
2021 © Nicola-Matteo Munari
touch down unit molteni molteni&c studio klass
2021 © Nicola-Matteo Munari
touch down unit molteni molteni&c studio klass
2021 © Nicola-Matteo Munari
touch down unit molteni unifor studio klass
2021 © Nicola-Matteo Munari
Un progetto sperimentale

La ricerca di soluzioni sperimentali promossa dalla direzione artistica a cura dello Studio Klass ha portato alla progettazione di un catalogo in apparenza semplice, ma contraddistinto da una serie di complessi virtuosismi tecnici e progettuali.

Nonostante il numero esiguo di pagine, la speciale rilegatura bodoniana ha contribuito alla realizzazione di un catalogo dall’aspetto importante e autorevole, nobilitato dalla finitura metallizzata color platino che ha creato un contrasto materico e cromatico con il dorso rivestito in tela rossa.

Il dialogo tra tradizione e contemporaneità è stato ulteriormente valorizzato dalla copertina, contraddistinta graficamente dalla partitura lineare di un cartiglio mutato dai disegni tecnici, evocativo dell’estetica del disegno di progetto, codificato e infine archiviato.

In questo modo, attraverso la sua celebrazione sulla copertina, il cartiglio si è trasformato da strumento tecnico funzionale all’archiviazione dei progetti ad emblema stesso della collezione dedicata ai progetti d’archivio.
archiviounifor aldo rossi
Aldo Rossi, ritratto durante
il Designers’ Saturday
del 1989 presso lo showroom
UniFor di Parigi.

Ph. © Nicola-Matteo Munari
unifor logo
Ph. © Nicola-Matteo Munari
archiviounifor unifor aldo rossi
Il logotipo di UniFor realizzato con una stampa serigrafica bicolore.

Ph. © Nicola-Matteo Munari
Archivio Futuro

Attraverso un’estetica rigorosa, razionale e proiettata verso il futuro, il catalogo risulta intenzionalmente in contrasto con l’idea nostalgica legata alla riscoperta degli arredi storici, offrendo una nuova interpretazione del concetto di riedizione, non più come heritage, ma proiezione della modernità.

Committente
UniFor, Turate (CO)

Direzione artistica
Studio Klass

Progettazione
Nicola-Matteo Munari

Collaboratori
Jana Stürmlin

Periodo
2021